Crea sito

Barcellona, 17/08/2017

Perché? Da dove ripartire? Che ci sia la domanda è condizione necessaria per incontrare la risposta. Poi occorre la serietà del cammino.

“In luoghi abbandonati
Noi costruiremo con mattoni nuovi
Vi sono mani e macchine
E argilla per nuovi mattoni
E calce per nuova calcina
Dove i mattoni son caduti
Costruiremo con pietra nuova
Dove le travi son marcite
Costruiremo con nuovo legname
Dove parole non son pronunciate
Costruiremo con nuovo linguaggio
C’è un lavoro comune
Una Chiesa per tutti
E un impiego per ciascuno
Ognuno al suo lavoro.
[…]
Che vita è la vostra se non avete vita in comune?
Non esiste vita se non nella comunità
E non esiste comunità se non è vissuta in lode di Dio.” (T.S. Eliot)

La solidarietà che cammina tra le strade di Firenze e si incarna negli abbracci stretti tra le strade di Barcellona. La comunità che, nel dolore che risveglia la prepotenza della domanda, è più autenticamente lode a Dio.

“Gaudí unì la realtà del mondo e la storia della salvezza. Realizzò ciò che oggi è uno dei compiti più importanti: superare la scissione tra coscienza umana e coscienza cristiana, tra esistenza e apertura alla vita eterna, tra la bellezza delle cose e Dio come Bellezza. La bellezza è la grande necessità dell’uomo. La bellezza è anche rivelatrice di Dio perché, come Lui, l’opera bella è pura gratuità, invita alla libertà e strappa dall’egoismo” (Papa Benedetto XVI)

Che possiamo accogliere con baldanza l’invito della bellezza viva di Barcellona, ogni istante della giornata da questa sera, partecipando alla costruzione di questa bellezza e “Vergine Maria,non ti sembri male essere piccola, lo sono anche i fiori e le stelle…” (A. Gaudí).

Come può reggere l’intento di costruire bellezza istante per istante? Tenendosi saldi nell’abbraccio che d’impulso abbiamo dato o per grazia ricevuto quando la vita ci è sembrata impossibile.

“Se Dio, dopo aver creato il mondo, si è messo pure a girarci in mezzo, allora quando uno si alza la mattina può mettere i piedi per terra senza preoccuparsi di capire da dove è venuta quella terra”. (Dal libro Sunset Limited di McCarthy)

C’è qualcosa su cui il terrorismo non fa presa. Qualcosa per cui vale la pena vivere. Qualcuno per cui vale la pena costruire.

Ognuno al suo lavoro.

Pescinfaccia