Crea sito

E con Formigoni si è chiusa la partita intellighenzia radical-illuminista vs esperienze popolari

In un anno sono stati eliminati, quasi solo per forza mediatica, Berlusconi, Bossi e, ora, Formigoni. Tre personalità dotate di carisma personale e di rappresentatività vera. Berlusconi, con tutti i suoi difetti, aveva un personale ascendente su una gran parte di italiani: una parte non tanto colta, forse, ma unita dall’insofferenza per statalismo e sinistra benpensante, con tutte le sue regolette ipocrite e sempre in cambiamento, a seconda di come tira l’aria.
Bossi aveva radicamento nella Lega profonda, quella che – condivisibile o meno che sia – pensa che i propri interessi sudati con il duro lavoro non vadano dispersi (e spesso neanche condivisi). Formigoni era ed è di CL, gli unici cattolici senza complesso di inferiorità culturale nei confronti della sinistra.
I tre personaggi – come tutti quelli davvero carismatici – hanno stranezze e virtù, enormi limiti nella condivisione del proprio potere ma sincera passione per gli “ideali” di cui sono espressione, personalismo ma anche vera rappresentatività.
Sarà un caso che sono caduti tutti insieme e nello stesso modo? Sarà un caso che anche tutti gli altri politici sono ora sotto attacco? Sarà un caso che i governanti che abbiamo non siano eletti, non abbiano stranezze ma neanche carisma, non appartengano (almeno in pubblico) a nulla?
Sarà un caso che già pensiamo di tenerceli a vita, come ha subito detto la voce fintamente fuori dal coro del grande businessman d’oltreoceano?
Sarà. Ma siamo sicuri di preferire agli interessi scoperti di ideali e ideologie ammesse, difese, partecipate e rappresentative gli anonimi interessi di un gruppo che non rappresenta nessuna forza popolare?
Mi auguro di sbagliarmi, ma a vedere Formigoni che cade mi viene solo in mente il verso di Milosz: “Si è riusciti a far credere all’uomo che se vive è solo per grazia dei potenti. Pensi dunque a bere il caffè e a dare la caccia alle farfalle: chi ama la res publica avrà la mano mozzata”.

Torpedine