Crea sito

In piedi, in piedi! (sentinelle)

Manifestazione a Campobasso delle sentinelle in piedi. Il termine “sentinelle” non mi piace tanto perché mi ricorda un carcere. Ma “in piedi” è molto bello da dire e da fare. Uomini e donne, in piedi, non per difendere ideologie ma per “recuperare lo spazio e il tempo per pensare”. Una manifestazione laica, pacifica, intelligente.
E’ giusto? Sì. Siamo invasi da messaggi che ci condizionano e il potere dominante ha deciso che alcune cose devono passare come leggi (eutanasia, teoria del gender, matrimoni omosessuali). La tattica è la grande strategia comunicativa inventata da nazismo e comunismo: comunicazione onnicomprensiva con tutti i mezzi. Se uno vive in questo Paese – pensava Goebbels – non potrà sentire altro messaggio. Infatti, il Papa a Napoli ha detto che si tratta di un’ideologia totalitaria e che occorre combatterla (e invece si è riportato solo che le suore gli hanno fatto festa…).
In piedi, le sentinelle dicono che c’è qualcuno che vuole continuare a pensare con la propria testa.
Inutile dire che come sempre, persino a Campobasso, qualche vecchio ideologo ha mandato un pugno di ragazzini a insultare chi stava in piedi a leggere accusandolo di essere omofobo e violento. Quando uno urla insulti in faccia a una persona ritta in silenzio a leggere, non c’è dubbio su chi sia violento. Quanto all’omofobia, la protesta non riguarda i gusti sessuali di nessuno ma solo il tentativo di trasformare gusti e teorie filosofiche come il gender in leggi vincolanti per tutti.
Purtroppo, a chi non è nelle élite del potere non resta che opporsi, nel modo più intelligente e pacifico, ma opporsi. Pour se poser, il s’oppose (per porsi si oppone, diceva Lazzati di Gesù). Vale per tutti, all’università del Kenya, nelle chiese siriane o irachene, e nelle piazze d’Italia. Chi sta in piedi provoca tutti a prendere posizione, del corpo e dello spirito, su che cos’è vero e giusto. Un mio amico dice che così si provocano delle reazioni. Certo, al Potere fa più comodo che non ci siano disordini e che tutti, pian piano, siano sedati e seduti.

Torpedine