Crea sito

La notte stellata

nottestellata

Ieri sera, viaggiando in autostrada sola e un po’ assonnata, di colpo mi sono accorta che sopra di me riluceva uno straordinario cielo stellato, e mi sono tornate alla mente le parole con le quali Van Gogh descrive al suo carissimo Theo il quadro che ha appena dipinto (e che raffigura, appunto, un’esplosione di stelle):

“Quando sono colto dal mio «terribile bisogno di religione», vado fuori di notte a dipingere le stelle… e sogno sempre un quadro così, come con un gruppo di amici vivi.”

Ho continuato il mio viaggio in compagnia delle stelle, di Van Gogh e di tutti i miei amici “vivi”: una gran bella compagnia!

Alice