Crea sito

LA MIA NATURA E’ IL FUOCO

I desideri che la mostra d’arte torinese SALIGIA inneggia, festeggia e commemora sono i desideri non ordinati a Dio (superbia, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira, accidia).
Chi abbia mai fatto esperienza di uno solo di quei peccati, sa bene il dolore che viene dal realizzare di averli compiuti… Infatti che significa “non ordinati a Dio”? Che sono contro la natura umana. Infatti noi cristiani non seguiamo primariamente Gesù per essere perfetti. Seguiamo invece Uno che ci ha amati di un amore senza precedenti, attento al favore nostro, al bene della natura nostra. I cristiani non sono bigotti e scandalizzati dal peccato; si arrabbiano per una donna obesa nuda, non perché è nuda e incarna i vizi capitali, ma perché schiaccia la testa di qualcuno che per salvarci ha dato la vita! Perché vogliono difendere la Verità!!! Perché questa Verità (Gesù e quindi il cristianesimo e la sua sposa, la Chiesa) vuole il nostro BENE!
Chi insinua il dubbio (nemico della certezza che solo Dio può dare) che i vizi capitali e tutto ciò che ne consegue sono la strada per la felicità e chi professa che praticarli è buona cosa vuole il nostro MALE! A chi mi dà della moralista rispondo che riconoscere il male nelle cose non è moralismo! E pensare che male e bene siano la stessa cosa è un’altra tentazione! Sì, Dio per fortuna abbraccia tutti i peccatori, ma li salva solo di fronte al loro “Si”!
“Quello che si cambia in noi deve partire coscientemente, ragionevolmente, avere cioè come primo luogo di avvenimento la conoscenza” diceva don Giussani. Si tratta di aver incontrato qualcosa di bellissimo da cui non si può più tornare indietro… Si può tradire mille volte, ma non si può più tornare indietro! E a chi mi dice che è meglio stare zitti, farsi gli affari propri o subire le persecuzioni da veri martiri (cioè in silenzio) rispondo: NO! Voglio usare ogni mezzo per difendere la Verità! Proprio come un vero martire! Grazie a Dio esiste chi per vocazione passa la vita solo in preghiera ma io posso fare qualcosa in più perché… ”LA MIA NATURA E’ IL FUOCO” (S. Caterina da Siena).

Pescinfaccia