Crea sito

NATURE VIVE

Del nostro anonimo versificatore vorrei condividere due componimenti estivi, semplici come gli altri, che risalgono all’estate del 1976.

SALUTO DI FOGLIA

Aspettare,
in un luogo senza ombra;
guardarsi intorno e cercare pace,
parlarsi dentro e chiedere silenzio;
adagiarsi sul duro terreno,
addormentarsi e vedersi scolpiti all’orizzonte,
svegliarsi e lasciarsi guardare dal sole.
Illuminarsi di gioia,
salire un po’ più in alto, fino a toccare l’altro cielo,
fermarsi lì ad ascoltare…
Sentire un saluto di foglia,
cogliere quel pezzetto di verità, portarlo qui
e guarire dall’ansia.

BRUCIAN LE STOPPIE

Lento scorre il solco grigio
ad isolare pause di verde.
Il fuoco orizzontale
lascia dietro sé pezze di terra nera:
brucian le stoppie.

Pesce (ner)Azzurro