Crea sito

VIVERE O SOPRAVVIVERE? QUESTO È IL DILEMMA!

Ore 10.00, in viaggio per Milano dopo essere stata a trovare mio nonno ricoverato da pochi giorni in ospedale… ecco che leggo un articolo che mi lascia molto scossa… è morta Brittaney Maynard, la signora malata di tumore al cervello che da diversi mesi aveva annunciato la sua “morte felice”.
Due giorni fa, grazie all’aiuto dei medici ha messo fine alla sua vita… che da li a breve, secondo le sue dichiarazioni, sarebbe diventata insopportabile per via della malattia!
Questa notizia mi ha lasciata perplessa, perché dai racconti e dalle interviste fatte a questa donna si vede che l’uomo porta con se un grande desiderio di vivere!!!
Ma il vero problema è che vivere spesso risulta più difficile che morire e se non si è sostenuti in questo cammino tutto diventa uguale così, in nome di un’etica assurda, si va contro il proprio desideri, contro se stessi!
Questo mi è ancora più chiaro guardando mio nonno che in questi giorni combatte per continuare a vivere, sebbene per molte persone la sua vita non varrebbe poi così tanto, anzi ad una certa età si parla di sopravvivenza e non di vita!
Ma allora, senza voler giudicare nessuno mi chiedo: “Cosa permette di fare la scelta più difficile, di vivere anche quando tutto il mondo ti dice che non vale la pena?”
A questo domanda ognuno dovrà rispondere prima o poi, dovrà farci i conti personalmente; ma guardando mio nonno in questi giorni, il suo sguardo contento quando ha incrociato il mio, e la sua ripresa quando ha visto che le persone a lui care lo sostenevano, mi fa capire sempre di più che senza un reale sostegno l’uomo non riesce a sostenere il peso della verità! Bisogna non essere soli… per cui l’unica cosa che io, da cristiana posso fare è pregare per questa donna ma ancora di più per i suoi famigliari, vittime di un sistema pieno di stereotipi che spesso fa andar contro se stessi! Pregare che prima o poi possano sperimentare lo stesso abbraccio che ho sperimentato io in questi giorni guardando il sorriso di mio nonno, che mi ha fatto dire che la sua non è sopravvivenza ma è vita!!!

Pesce (giallo)Rosso