Crea sito

Do you remember?

1

Ho preso in prestito la vignetta di Clericetti pubblicata sull’ultimo numero di Tempi per fare gli auguri ad Asia Bibi, che ha trascorso in carcere il suo settimo Natale perché accusata di blasfemia ed è condannata a morte in attesa di esecuzione. Asia Bibi è in pace – se avete letto alcune delle sue dichiarazioni non potete che convenire – perché è in compagnia di Gesù. Per i suoi aguzzini imploriamo, come ci insegna il papa, tutta la misericordia di Dio. Intanto continuiamo a pensarla, a parlarne e a pregare per lei e per tutti gli uomini di buona volontà, perché il 2016 porti loro la libertà, oltre che la pace (di Dio e degli uomini). E perché il nostro cuore e il nostro cervello non induriscano come i torroni che abbiamo appena finito di mangiare!

Buon 2016 a tutti,

Alice