Crea sito

ASPETTANDO ELYS

Il 2016 volge al termine e devo ammettere che è stato davvero un anno molto intenso.
Ho smesso di mangiare le mie unghie (sembrerà banale a molti, ma non a me che lo facevo da 29 anni);
Il 23 aprile mi sono sposata e mi sono trasferita con mio marito nella sua città, che adesso però sento anche mia: Termoli;
Il 23 maggio mio marito ed io abbiamo scoperto di aspettare una bambina, così oltre a festeggiare il nostro primo mese insieme, abbiamo festeggiato la notizia più bella che potessimo ricevere.
Nell’esatto momento in cui ho scoperto di essere incinta ho preso il mio adorato pacchetto di sigarette e l’ho buttato. Chi l’avrebbe mai detto che una come me sarebbe riuscita a smettere di fumare!
Ci avevo provato plurime volte, ma i risultati avevano lasciato a desiderare. Mi piaceva davvero tanto fumare.
Ecco una scoperta del 2016: le decisioni più drastiche si prendono solo per un grande amore, ed io ho smesso di fumare solo per amore di mia figlia.
A giugno il ginecologo mi ha dato l’interdizione dal lavoro: dovevo stare a riposo.
Trascorrevo le mie giornate a letto, spesso sola in casa perché mio marito era a lavoro.
Ho letto moltissimo, ma ero anche molto triste.
Ero sola, senza la mia famiglia, non stavo molto bene e in una città che non era affatto la mia.
Mio marito è stato fondamentale perché ha cercato di fare di tutto per farmi stare bene.
Mi ha insegnato a chiedere aiuto, io non lo facevo perché non volevo essere un peso per nessuno.
Grazie a lui, invece, ho capito che agli amici si può chiedere tutto.
E che amici fantastici ho io: appena finivano di lavorare stavano con me per non farmi sentire sola.
Un’altra scoperta di quest’anno è stata che la solitudine è terribile e che con gli amici si può condividere davvero tutto, non solo i momenti di gioia.
Grata per tutto ciò che ho attendo l’arrivo di mia figlia con ansia, che già da dentro la pancia ha contribuito a rendermi più felice e a farmi riscoprire i veri valori della vita.

Cernia Dorata