Crea sito

Il comodo e il comodino… il telefono e il telefonino…

Cari amici della Spigola,
come ben sapete sono particolarmente attratto dalle notizie più inutili.
Quindi eccone un’altra: www.yahoo.it – Perché stiamo diventando stupidi…
Perché stiamo diventando più stupidi? Uno studio dell’università di Stanford (California) afferma che il benessere sociale rallenta lo sviluppo cerebrale.
A pensarci bene si capisce: se non ho la preoccupazione di sbarcare il lunario, perché devo sforzarmi di pensare modi alternativi per sopravvivere?
Un premio Nobel di qualche anno fa diceva che: “Nello snervante comodo della vita moderna la massa delle regole che danno consistenza alla vita si è spappolata. La maggior parte delle fatiche che imponeva il mondo cosmico è svanita e con esse lo sforzo della personalità. La frontiera del bene e del male è svanita, la confusione regna sovrana”.
Quasi quasi mi butto in mare con una macina al collo (ci ho porvato già una volta ma non sono affogato, proverò ad attaccarmi a un pallone aerostatico).
Un salmo dice: “L’uomo nella prosperità non intende, è come gli animali” ecc. ecc.
Ci sarà un motivo se tutti dicono la stessa cosa.
Facciamo un esempio terra-terra (per me l’ambiente è innaturale, lo faccio per voi): se uno usa sempre lo stesso mezzo di comunicazione, il telefono cellulare, appena questo si rompe il tizio o la tizia va in crisi: “Oddio, come faccio a dire a papi che sto uscendo dalla palestra e che deve assolutamente venire a prendermi sennò la nebbia mi arriccia i capelli! E poi come faccio a postare le mie ultime foto su fishbook???”. Uno… il classico pesce fashion… evidentemente con problemi di look…
Possiamo dire che il benessere sociale incontrollato mi fa assumere come indispensabili cose che non lo sono? Perché incontrollato? Perché voi umani non sapete controllarvi? Mi dicono che avete una ferita… che vi indebolisce moralmente in modo a dir poco bizzarro… pare che si chiami “peccato originale”.
Dove si trova la forza per contrastare questa debolezza?
Mi dicono dalla regia che questa forza si chiama “sacramento” e che si fa vedere in diverse forme: sacramento in senso stretto (battesimo, confessione, comunione, cresima, matrimonio o ordine, unzione degli infermi) o “sacramentali” (benedizioni, aspersione con l’acqua benedetta, esorcismi ecc.ecc.). Ma tutto questo puzza ancora di sacrestia, in fondo al mare dove le trovo queste cose? Un altro sostegno alla base di quelli citati è l’amicizia guidata al destino, voi la chiamate Chiesa.
In sintesi per non diventare stupidi bisogna interagire intelligentemente con la Chiesa.
Bah, io interagisco con fishbook: ho già una marea di amici e ho fondato il gruppo “La rete”.
Domani abbiamo un flash-mob davanti a porto, saltiamo tutti fuori dall’acqua e vediamo quanti pescatori ci cascano!!! ha ha…
Oddio, speriamo che non si sfascia il computer sennò sono fritto.
Ciao!

93afcfd5-39b6-447a-8817-d462825f8e9d

TONNO subito