Crea sito

Se mi lasci non vale…

Cari amici della Spigola…
CIAONE!!!
Come state? Avevo promesso di tornare per commentare qualche altro articolo che valesse la pena e… eccomi qua!
Anzi no, stavolta ECCOCI qua! Ebbene sì stavolta l’articolo è scritto a più penne (pinne).
Allora tutto è nato da qui:

“Se perdo al referendum non mi vedrete più” Tutte le promesse non mantenute di Renzi e Pd

Ho trovato su twitter questo bell’articolo da L’Espresso in cui sono elencate tutte le volte che la nostra amabile coppia ha dichiarato che se vinceva il NO al referendum avrebbe lasciato la politica e poi, gratta gratta, scava scava… lei ha fatto le scarpe a lui (come in ogni storia italiana che si rispetti, d’altronde). Eh, ma che ci vuoi fare lo dicevano anche i francesi: “est la guerre”. Il povero Matteo torna alla vita monotona quotidiana e come ogni buon italiano deve fare i conti con gli incidenti stradali della adorata consorte che ha messo sotto un motociclista.
Io isolerei questa stupenda e commovente dichiarazione che la neo sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ha rilasciato a “In mezz’ora” di Rai tre del 22 maggio 2016:

“Noi vinceremo, quindi questo problema non si porrà. Ma comunque sì, noi siamo molto serie e se Renzi perde anch’io lascio la politica, perché è un lavoro che abbiamo fatto insieme. Come potremmo restare e far finta di niente?”

Bellissimo, ha la forma dell’arte. Benigni non potrebbe fare meglio.
Vabbé torniamo alle pluripinne: con alcuni amici pinnati abbiamo stilato un freddo elenco di frasi e promesse più o meno improbabili che forse chissà sono state pronunciate da personaggi storici e che per l’assurdità ben si accostano alle categoriche e grottesche frasi rilasciate dai nostri amabili amici.

1. Prometto di non farlo più. Corona.
2. Non vado più coi trans. Lapo.
3. Sarò una brava mamma. Belen.
4. A caval donato non si guarda in bocca. Cicciolina.
5. Tira una brutta aria. Lapo.
6. In bocca al lupo. La mamma a Cappuccetto rosso.
7. Maledetto GPS! Cristoforo Colombo.
8. Darò il mio contributo a un governo di transizione. Regina Elisabetta.
9. Mi sento all’altezza della situazione. Napoleone.
10. Chi ha orecchie per intendere, intenda. Beethoven.
11. Bruciatemilano! Attila
12. Amici come prima, non porto rancore. Il conte di Montecristo.
13. Tanaliberatutti. Berlusconi.
14. Mettiamoci una croce sopra. Giuda.
15. Attento alla curva! Senna. Come? Shumacher.
16. Buona pesca! Gesù.
17. Mettiamoci una pietra sopra. Maria Maddalena.
18. Mettiamoci una pietra sopra. Giuseppe d’Arimatea.
19. Mi state a mettere in croce! Il buon ladrone.
20. Preferisco la montagna. Giona alla balena.
21. In culo alla balena. Rocco Siffredi come scommessa.
22. E ora che è sta quadratura del cerchio? Giotto.
23. Non ci fossilizziamo. T-Rex.
24. Chi la fa l’aspetti. Godot.
25. L’attesa aumenta il piacere. Manzoni, prefazione dei Promessi Sposi.
26. Puttana Eva. Adamo.
27. Non ci sono più le mezze stagioni. Vivaldi.
28. No Maria, io esco. Renzi alla Boschi.
29. Non scherzate col fuoco. Nerone.
30. Lasciate che i bambini vengano a me. Erode.

Bene.
Ora devo andare ma…

Tonno subito