Crea sito

Sentire e dissentire

Sentire e dissentire
Lezione a distanza from Pixabay

Cercate ogni giorno che questa libertà pura corrisponda agli intendimenti vostri, ai criteri vostri, della vostra azione, e questo vi farà abbondare di pace. L. Giussani, Avvenimento di libertà, p. 10

5 gennaio 2021. Scuola: “Le scuole superiori riaprono l’11 gennaio”.

A seguito dell’ennesimo Consiglio dei Ministri svoltosi in tarda serata, all’ultimo giorno utile per qualsiasi comunicazione o decisione, si è riusciti a produrre solo una soluzione ridicolmente conciliante tra diverse tensioni politiche. Un criterio di salvaguardia di equilibri precari non può essere criterio decisionale in una situazione di emergenza sanitaria, civile, economica e sociale. Grandi vuoti emergono anche in quasi tutti quei livelli che potrebbero esercitare forme di autonomia decisionale, ma non lo fanno.

Il problema della libertà di educazione di un’Italia che non riesce a tornare a scuola in presenza non è minimamente affrontato nella sua sostanza da nessuna parte né dal governo né dalle autonomie locali.

La disillusione di insegnanti e studenti circa la ricchezza che è la scuola come luogo di incontro e di conoscenza è ormai vicina, in maniera allarmante. Occorre riprendersi la responsabilità di una libertà di educazione. Nei limiti consentiti dalla legge, gli spazi ci sono. Si può fare qualcosa e non rinunciare alla libertà di educare.

Pesce combattente