Crea sito

Il treno per San Pietroburgo

nave orizzonte

Cari amici della Spigola,
vorrei contribuire alla riflessione sulla libertà.
Anch’io dovevo andare a Mosca: tutto pronto, qualche incertezza per la situazione geopolitica in Crimea, tuttavia pronto a partire.
A 20 giorni dalla partenza due tegole dal cielo:

  • l’aggravarsi del quadro clinico di tonno in anticipo (padre di tonno subito) con necessità di un esame clinico invasivo (data da fissare) e con tanto bisogno di compagnia;
  • un’imminente visita ispettiva al lavoro (data da fissare).

Fino alla fine c’era la speranza che entrambi gli eventi cadessero prima del viaggio e invece no: ferie rimandate e lavoro febbrile per preparare l’ispezione. Poi attesa e preoccupazione per tonno in anticipo.
Partire? Non partire? Aderire al bello e al vero?
Cos’è il bello? E il vero che faccia ha?
La visita è stata superata contro ogni più rosea previsione (grande sollievo e soddisfazione!), rimane l’attesa per l’esame clinico.
La libertà è adesione al bello e al vero, anche quando hanno sembianze non immediatamente riconoscibili: non sarei stato in pace con i miei amici se fossi partito senza affrontare entrambe le situazioni.
E mi viene in mente Gesù che sale a Gerusalemme e Pietro gli dice “Non andarci che ti ammazzano!” e Gesù lo maltratta chiamandolo “Satana!”.
Per quel poco che ho letto credo che Grossman sarebbe d’accordo con me: qualsiasi circostanza, anche brutta, se proprio è inevitabile, se è affrontata così come si è, al 100% delle proprie possibilità, ti restituisce a te stesso e ai tuoi amici.
Così che mentre sono sulla spiaggia sotto un cielo plumbeo a guardare la nave che rientra al porto sono insieme ai miei amici sul treno per San Pietroburgo.
Capisco la struggente malinconia che si trova nelle descrizioni dei paesaggi di Vita e Destino e nei canti di Leopardi: l’attesa per un bene certo.
Don Giussani usava l’immagine dell’amico che parte in nave e tu rimani lì sulla spiaggia a fissare l’orizzonte fin quando la barca non diventa un puntino.
Ma poi la barca torna e allora anch’io…

[sz-video url=”http://www.youtube.com/watch?v=1YXOW5Rxfc4″ /]

Tonno subito